Cerca nel blog

sabato 13 ottobre 2012

Contest "Giardini di Babilonia": la borsa

Effettuo un veloce brainstorming. Non mi viene in mente niente di decente. Apro il dizionario alla voce "B", scorro le pagine... ed eccola lì, la parola spicca davanti ai miei occhi nero su bianco " borsa: 1 [bór-sa] s.f.1 Custodia, a forma di sacchetto di varie fogge, in pelle, in stoffa ecc., in cui si trasportano denaro, cose personali, oggetti vari...". Mhh non è proprio quello che cercavo. So perfettamente cos'è una borsa. Ho bisogno di qualcosa di più... ohhh non saprei. Continuo a fissare il volantino di Giardini di Babilonia, tentata se partecipare o meno al concorso diretto a tutte le fashion blogger. Rileggo nuovamente le regole, in cerca di qualche spunto interessante. La tematica è quella della borsa: qual'è il significato che viene attribuito a questo accessorio? Rifletto.Finalmente colta da un' improvvisa ispirazione afferro un block notes e annoto: "essenziale", "simbolica", "istintiva". Prendo il coraggio a due mani e inizio.
Innanzitutto penso che il termine accessorio assimilato ad una borsa sia riduttivo. Il significato della parola stessa, "accessorio", fa riferimento ad un oggetto che ha la funzione di accompagnare qualcosa di principale. Secondo me in questo caso non è così, o meglio: è vero che questo prezioso oggetto ha il ruolo di integrare un outfit ma è al contempo essenziale nello svolgimento della propria mansione. Insomma, quante ragazze si vedono passeggiare per le vie della nostra città senza questa preziosissima alleata? Inoltre non trascuriamo il fatto che la B. si rende un tramite per esprimere la propria personalità e gusto individuale. Pochette, clutch o maxi bag? La scelta di una borsa può rivelare qualcosa di introspettivo e psicologico. Attraverso colori, illustrazioni, forme, dimensioni e perfino disposizione degli oggetti al suo interno, può farci comprendere dei dettagli caratteriali della persona che ci troviamo di fronte: si tratta di un soggetto pratico ed ordinato del genere "goody-goody girl" oppure di una vera casinista come la sottoscritta? Di una persona pratica che utilizza la classica borsa di dimensioni limitate per avere a portata di mano il minimo indispensabile, o di un insieme di arnesi d'ogni sorta frutto della furia di una spietata fashion victim? La borsa è senza dubbio un modo di svincolare dalla consuetudine attraverso un istinto, un desiderio di possedere qualcosa di particolare ed esclusivo.
E ora giro la domanda a voi care colleghe: nella vostra personale opinione, di cosa si tratta? Avete tempo fino al 15 Ottobre per rispondere al quesito... che vinca il migliore!







Nessun commento:

Posta un commento

MXP5 Peak Factor