Cerca nel blog

giovedì 4 ottobre 2012

Laboratorio Fusetti, una storia di arte ed amicizia

E' un lunedì quando Alessandra Pepe, collega del blog M.O.M.A Style, mi contatta per propormi la partecipazione ad un evento dedicato a dei creativi emergenti. Incuriosita accetto l'invito e la domenica successiva mi ritrovo a vagare per i Navigli affollati dal consueto mercatino vintage: una mappa in mano e tanti punti interrogativi per la testa. Nonostante il via vai di gente raggiungo il locale senza troppe difficoltà e pochi minuti dopo mi ritrovo all' interno di Cucina Fusetti, al civico uno dell' omonima via.

La location dell' evento, Cucina Fusetti
La location si rivela essere un ambiente accogliente e dal mood retrò, l'ideale per un' esposizione di piccole dimensioni. Un poster della dolce vita di Fellini, un frigorifero anni '50 e un pregiato arredo old style
contribuiscono a restituirne un ambiente romantico e vintage.
Proprio in questo contesto si inserisce "Laboratorio Fusetti", progetto nato della volontà collettiva di diverse creative di unirsi per confrontarsi e supportarsi a vicenda nella propria ricerca artistica. Quello che mi colpisce appena inizio a parlare con le ragazze del lab è l'entusiasmo, la voglia di fare e di cercare soluzioni innovative che le animano. Ognuna di loro ha una differente storia da raccontare ma la medesima voglia di mettersi in gioco e sperimentare nuove soluzioni e materiali - a volte provenienti dal riciclo - ma tutti di primissima qualità. Un'esperienza a diretto contatto con le artefici che aiuta a ritrovare l'incanto del  lavoro artigianale, una volta tramandato di madre in figlia, ma che oggi va perdendosi.

I gioielli di Marzia Filippi "Sognoametista"
In questa giornata ho avuto l'opportunità di conoscere Marzia Filippi, l'artefice di "Sogno Ametista" la quale mi ha stupito con le sue creazioni: collane di sassi, tanto fredde e dure alla vista, eppure leggere come ali di farfalla. Orecchini e anelli  come petali e onde che celano - così come tutte le sue creazioni - un' anima in cartapesta ricoperta da resina che le rende impermeabili, solide e durature.....

Gli accessori di Isacreazioni - hard crochet and more
.... ho scambiato quattro chiacchere con la mente di Isacreazioni - Hard crochet and more, la quale mi ha delucidato sulla realizzazione di magnifici anelli a forma di fiore, derivanti dallo sferruzzamento del nastro di audiocassette ormai dimenticate .....

I Gioielli di Luna d'Argento di Lulù Portinari



..... sono stata catturata nel caleidoscopio di colori dei gioielli di Lulù Portinari, in arte Luna d'argento, che con le sue due bellissime figlie e modelle ufficiali del brand, incanta chiunque narrando le meraviglie della tecnica del wire, ovvero della lavorazione del filo di metallo. Orecchini, bracciali e collane con inserti in seta e materiali semipreziosi, che non sono più semplici "addobbi", ma pezzi unici e irreplicabili da indossare ......

Miamà
...... e soffermatami ad ammirare la particolarità dei gioielli per i piedi di Miamà che con i loro toni dorati e tuchesi che portano alla mente l'innata eleganza delle donne indiane vestite di cavigliere e bracciali ......

La civetta officina creativa di Monica Damiani

....... sono infine stata tratta in inganno dalla Civetta di Monica Damiano, scambiando per dei gustosissimi pasticcini degli anelli bottone dalle diverse fogge.
Non ho potuto fare a meno, inoltre, di lasciar cadere l'occhio sulle collane con inserti in materiali plastici, retine e stoffe: dei veri e propri capolavori che non passano certo inosservati.

Dettaglio degli abiti Monica Boutique
Vedere tanta passione rende orgogliosi e mi dispiaccio quasi di essere arrivata alla fine del mio "racconto"....

Monica Boutique di Monica M.
L'ultima stilista con cui ho avuto modo di discorrere in questa giornata decisamente costruttiva è Monica, l'owner di Monica Boutique. Rispetto alle altre ragazze ha la particolarità di realizzare prodotti d'abbigliamento che progetta e concretizza interamente da sè. La sua Star Haunted Collection è dedicata ad una donna che si sente un po' "lolita", un misto della spensieratezza tipica dei bambini. La caratterizzano magliettine anni '50 dalle manichine a sbuffo, tessuti a righe, giacche stretch che si adattano perfettamente al corpo, abiti dai particolari tagli sartoriali. Tutti da provare per innamorarsene.

Per conoscere meglio le ragazze del Laboratorio Fusetti e visionare le loro prossime esposizioni vi consiglio di seguire la pagina Facebook dedicata : https://www.facebook.com/pages/Laboratorio-Fusetti/265810003484852 ne varrà assolutamente la pena.

Nessun commento:

Posta un commento

MXP5 Peak Factor